sabato 27 febbraio 2016

www.cookissbakery.com



E' online il nuovo blog integrato nel sito web e ricco di contenuti!

Lo trovate qui: www.cookissbakery.com


giovedì 25 febbraio 2016

Crostata al caramello salato e noccioline con cremoso al cioccolato al latte

Una SIGNORA CROSTATA, d'impatto, che all'esterno sembra semplice, ma al taglio sorprende lasciando scivolare fuori un cuore di caramello salato e noccioline croccanti. Ah dimenticavo, c'è anche un cremoso al cioccolato al latte, giusto per aggiungere calorie ma, si sa, i dolci o si fanno come si deve o perchè mangiarli?
L'armonia fra consistenze e sapori è da urlo, un boccone e le vecchie crostate al cioccolato saranno un mero ricordo. Munitevi di pazienza e provate a realizzarla, non ve ne pentirete.



lunedì 22 febbraio 2016

Plumcake arancia e semi di papavero - Orange poppy seeds cake

Sebbene nella tradizione anglosassone i semi di papavero siano spesso abbinati al limone (non potete visitare gli USA senza aver assaggiato i muffins limone e semi di papavero), in questo caso, data la stagione, ho preferito utilizzare le arance che conferiscono allo stesso modo un sapore agrumato. Se preferite, potete sostituire l'arancia con il limone.
La sofficità di questa torta è data dalla perfetta proporzione fra gli ingredienti che contrasta divinamente con la croccantezza dei semi di papavero.


Questi semi sono ormai di facile reperibilità e oltre ad essere gradevolissimi al palato, in pochi sanno che hanno molte proprietà benefiche. Antiossidanti ed alleati per abbassare il colesterolo, sono ricchi di vitamina B.



Consigliatissimo per la colazione della Domenica o per una merenda leggera, sono necessari pochissimi ingredienti anche se è un pò laborioso grattugiare tutta la scorza d'arancia necessaria per la ricetta:)



Tocco finale, uno sciroppo all'arancia da versare caldo sul plumcake appena sfornato e da servire a tavola come glassa per bagnare le fette di torta.



Non vi resta che provare questa delizia.






venerdì 19 febbraio 2016

Crema pasticcera

Inauguriamo la rubrica "Le basi della pasticceria" con la crema delle creme. 

La crema per eccellenza nella pasticceria italiana è senza dubbio questa. Composta da uova, zucchero, latte e aromi, può essere addensata con farina o amidi. Può essere servita al cucchiaio, ma il uso più comune è quello di farcitura per torte o pasticcini. Un errore comune è quello di credere che aggiungendole della panna montata si formi la crema chantilly (come la chiamiamo in Italia), mentre nella tradizione francese, quest'ultima è la semplice panna montata zuccherata. La massa che si ottiene mescolando panna e crema pasticcera si chiama, più correttamente, crema diplomatica. 
Può essere aromatizzata in molti modi, quello più diffuso è aggiungere delle scorze di limone o qualche seme di vaniglia. 


Pasta choux: èclairs alla vaniglia e al cioccolato

Le preparazioni semplici, si sa, nascondono spesso più insidie di quelle più complesse. Posso citare alcuni esempi come il pan di spagna, il temperaggio del cioccolato, la meringa e la pasta choux.




A chi non è mai capitato di infornare dei bignè e ritrovarsi con delle palline che di sferico avevano ben poco? Molli e non lievitate da infilare immediatamente nel cestino. 
Quando ci cimentiamo nella preparazione di un impasto base, è necessario conoscere bene gli ingredienti che utilizzeremo e la tecnica da seguire. Spesso, basta un minimo errore per causare dei disastri di proporzioni colossali. Basta una sola, microscopica, goccia d'acqua a rovinare il cioccolato temperato, una minima traccia di grasso ad impedire ai bianchi d'uovo di montare a dovere. Basta, infine, aver pesato male gli ingredienti, aggiunto troppe uova o una farina sbagliata per fallire miseramente nella preparazione della pasta choux. Per questo motivo è necessario utilizzare una farina debole, con poche proteine (il glutine aiuterà a conferire elasticità al composto) e seguire una ricetta che contenga il peso delle uova e non il numero. Come per i macarons, dovrete imparare a riconoscere la giusta consistenza che l'impasto dovrà avere perchè nessuno potrà dirvi quando sarà pronto. 

Se non vi ho spaventato troppo, potete confortarvi leggendo questa piccola e semplice guida (4 steps) per NON FALLIRE ed ottenere dei bignè o èclairs perfetti. 

mercoledì 17 febbraio 2016

Sweety London: guida alle migliori pasticcerie

Dopo cinque volte nella capitale inglese, posso dire di conoscere bene i luoghi dove si DEVE andare almeno una volta a gustare il dessert di fine pasto o la merenda del pomeriggio. Sebbene la maggior parte dei locali offrano dei dessert in stile anglosassone veramente golosi ed accattivanti, una capatina in questi luoghi è veramente consigliata.

La prima volta fu insieme ai miei genitori ma, non avendo mai visto Londra, il percorso era obbligato: il parlamento, il Big Ben, il London eye, Camden town ecc, ecc. 

Dalla seconda volta, nel 2007, iniziai ad organizzarmi un percorso "gastronomico" ancor prima di partire, per non perdere l'occasione di mancare alcune delle migliori pasticcerie della città. 
Nel 2009 ennesimo viaggio con futuri suoceri al seguito.
Nel 2012, in occasione delle olimpiadi, il mio ragazzo ed io tornammo a Londra per vedere un incontro di Tennistavolo insieme ad due nostri amici che furono coinvolti nel mio ennesimo tour all'ingrasso.
Dopo tre volte, il mio futuro marito mi proibì di riportarlo di nuovo a Londra e quindi, essendo io in astinenza, approfittai per accompagnare la mia più cara amica dopo la sua laurea. Inutile specificare quanti cupcakes, cookies e brownies le feci mangiare!


Ogni amico che in questi anni mi comunicava il suo imminente viaggio nella capitale, partiva munito del mio opuscolo dedicato ai dolci e questo è ciò che ho raccolto nel corso dei miei viaggi.


sabato 13 febbraio 2016

Speciale S. Valentino




Per S. Valentino non si può festeggiare senza un dolce che sprigioni passione e dica "ti amo" sin dal primo morso.

Per l'occasione ecco 4 semplici ricette per impressionare il/la proprio/a amato/a.




BOUQUET DI FRAGOLE AL CIOCCOLATO